Cani e gatti in inverno. Garantisci benessere al tuo amico a quattro zampe
Autore: Nome Cognome - 19/03/2019

Cani e gatti in inverno. Garantisci benessere al tuo amico a quattro zampe

Scritto da Redazione il 04/11/2019

Anche se in alcune zone d'Italia, fino a un paio di settimane fa, le temperature ancora non lo lasciavano intendere, ora lo possiamo dire con certezza: freddo e gelo stanno per arrivare, motivo per cui sarà molto importante seguire tutta una serie di accortezze per non rischiare di incappare in spiacevoli inconvenienti.

Noi umani sappiamo bene come prepararci e adattarci all'inverno. Ma che ne sarà dei nostri amici a quattro zampe?

Già, perché l'inverno arriva anche per loro, ovviamente.

E anche se cani e gatti sopportano molto meglio di noi le basse temperature, sarà indispensabile prestare particolare attenzione a diversi aspetti necessari a salvaguardare la loro salute, il loro benessere e la loro felicità.

Quali sono questi aspetti? È presto detto: un'alimentazione adeguata e un riparo idoneo sono a dir poco fondamentali per garantire la serenità dei nostri amici pelosi.

E poi c'è da sfoltire un dettaglio accennato poco fa: non tutti i cani e i gatti godono delle stesse caratteristiche per il riparo naturale dal freddo invernale.

I cani di taglia grande, ad esempio, mantengono il calore meglio e per più tempo grazie alla maggiore massa corporea, mentre quelli di stazza più piccola – assieme alle razze a pelo corto – necessitano di un trattamento diverso.

Ma andiamo per gradi e vediamo come garantire a Fido e Felix tutta la tranquillità di cui hanno bisogno.

DAGLI ALIMENTI AL RIPARO PIÚ ADATTO

L'alimentazione è un punto di partenza fondamentale per fare in modo che i nostri amici a quattro zampe affrontino l'inverno nel migliore dei modi.

Si tratta di un elemento che può fare davvero la differenza dal momento che, con l'abbassarsi delle temperature, anche Fido e Felix bruciano molte più calorie rispetto alla vita quotidiana nelle altre stagioni.

Per quanto riguarda i gatti – che vivono più all'aria aperta rispetto ai cani – sarà indispensabile adottare una dieta ricca di nutrienti, grassi e proteine per consentire loro di non utilizzare le proprie riserve naturali per produrre calore.

Gli alimenti scelti, allora, dovranno essere quanto più completi possibile (meglio se con una dose di calorie maggiore rispetto a quella dei cibi tradizionali) per fungere da vero e proprio carburante e bacino di micronutrienti (principalmente minerali e vitamine) che contribuiranno al suo benessere generale e al rafforzamento delle sue difese naturali.

Carne fresca di pollo o tacchino e pesce sono l'ideale.

Nel caso del cane, invece, per contrastare il maggior consumo energetico in difesa dal freddo, la tipologia di alimentazione da somministrare deve tenere in considerazione il clima e la temperatura ambientale.

Al di sopra degli 0°C basterà semplicemente aumentare la quantità di cibo quotidiana, mentre al di sotto di tale temperatura sarà necessario apportare modifiche ai pasti selezionando alimenti ad elevata concentrazione energetica. Sarà preferibile, allora, una dieta ricca di grassi (i migliori fornitori di energia e calore) e orientata verso carne di suino, pollo e bovino.

All'aumento dei grassi dovrà corrispondere anche un maggior apporto di proteine, meglio se somministrate sotto forma di (oltre alla carne) pesce e uova.

Quanto al riparo idoneo per cani e gatti dal clima invernale, bisogna considerare lo stile di vita del nostro amico peloso. Generalmente, sia il cane che il gatto devono avere a disposizione un luogo asciutto e privo di correnti come rifugio per rilassarsi.

Il problema, allora, emerge maggiormente per gli animali abituati a trascorrere le proprie giornate all'aria aperta.

Per il cane, ad esempio, la cuccia deve essere di dimensioni giuste per la sua taglia e va collocata a qualche centimetro da terra, meglio se con l'entrata rivolta in direzione opposta a quella in cui soffia il vento.

Il pavimento della cuccia va ricoperto con una coperta di lana.

Per il gatto abituato a vivere all'esterno, sarà utile costruire dei ripari asciutti di dimensioni ridotte – in quanto più facili da riscaldare – e contenenti federe ripiene di carta di giornale o trucioli.

CURA DEL PELO E ALTRI ACCORGIMENTI

Spazzolare cani e gatti con regolarità è fondamentale per stimolare la loro circolazione sanguigna e permettere loro di rinnovare il sottopelo per una maggiore protezione nei mesi invernali.

Nel caso in cui la pioggia o la neve dovesse bagnarli, sarà molto importante asciugarli bene anche tra le dita delle zampe, zona in cui si annidano più facilmente cristalli di ghiaccio che possono contenere sostanze tossiche presenti nei rimedi antigelo.

Con le basse temperature, inoltre, è consigliabile ridurre la frequenza con cui si è abituati a far loro il bagno: ogni lavaggio porta via anche gli oli protettivi già presenti sulla cute dell'animale, esponendolo così a più elevati rischi di desquamazione e secchezza della pelle.

Soprattutto i cani, poi, in inverno non vanno mai lasciati incustoditi in auto o in garage.

Per quanto riguarda l'auto, il veicolo lasciato all'aperto può diventare una sorta di vero e proprio frigorifero, causando all'animale ipotermia o congelamento.

Per ogni evenienza, sarà utile comunque lasciare in macchina una coperta che l'amico a quattro zampe può usare per stare al caldo in caso di emergenza.

Nel caso del garage, questa zona non deve mai essere considerata come luogo di dimora per il cane.

Ad ogni modo, sarà comunque bene non versare mai l'antigelo per la macchina a terra per evitare che l'animale possa leccarlo e ingerirlo.

Ma lasciare un cane in garage può essergli letale anche solo considerando il monossido di carbonio sprigionato dall'accensione dell'auto.

Per la salvaguardia sia di cani che di gatti, poi, è indispensabile non lasciare mai incustoditi gli apparecchi elettrici (stufe portatili, cuscinetti termici, scaldini elettrici) per non permettere loro di masticarne i cavi rischiando di rimanere fulminati.

Quando la temperatura è particolarmente bassa, inoltre, ad essere più a disagio sono i cani di piccola taglia (talvolta, però, anche i gatti), specialmente quelli a pelo raso.

Molti cani di questo tipo, se già affetti da malattie croniche, rischiano il decesso per una mancata protezione dal gelo che incentiva il peggioramento della patologia.

Ecco perché, in questi casi, è necessario utilizzare cappottini per ripararli dal freddo.

ASSICURA IL BENESSERE DI FIDO E FELIX

Ma oltre a tutti questi importanti accorgimenti, ce n'è uno che non devi assolutamente dimenticare: proteggere il tuo amico quattro zampe attraverso una polizza assicurativa che non si limiti soltanto a coprive eventuale responsabilità civile in caso di danni recati a terzi ma ti permetta realmente di garantirgli benessere e serenità.

In molti ci fanno caso solo al momento del bilancio familiare di fine anno, ma è un dato di fatto: la spesa degli italiani per la cura dei propri animali domestici ammonta a circa 5 miliardi di euro (in media 371,40 euro a famiglia soltanto per cure veterinarie, toelettatura, cibo, collari, guinzagli, gabbie e lettiere).

Va da sé che è necessario ricevere supporto per garantire a cani e gatti il maggior benessere possibile senza rischiare di alleggerire ulteriormente il portafogli.

Ecco perché Bene Assicurazioni S.p.A. ha ideato Fidel, l'innovativa polizza assicurativa che garantisce a Fido e Felix le migliori cure e a te il rimborso delle spese mediche con capitali assicurati mai visti in Italia.

Grazie a Fidel otterrai coperture anche in assenza di intervento chirurgico, vale a dire anche in casi di malattie parassitarie (cimurro, leptospirosi, leishmaniosi, filaria, parovirus) con rimborso spese fino ai massimali previsti dai tre livelli di protezione (Smart, Medium e Top).

Tutto questo senza applicazione di alcuna franchigia, a patto che l'animale abbia obbligatoriamente effettuato la profilassi contro queste malattie.

Fidel garantisce rimborsi rimborsi anche per tumori e neoplasie, mentre nel piano Top la copertura è estesa anche su casi di recidive, con chemioterapie e radioterapie sempre incluse.

Sono coperti tutti gli esami diagnostici e le cure necessarie fino a un mese dopo l'intervento o il verificarsi di un evento traumatico, ma è disponibile anche tutta una serie di servizi esclusivi che includono prestazioni da parte di educatori, nutrizionisti, pet-sitter e pensioni per animali.

Richiedi subito il tuo preventivo gratuito