L'Autunno è alle porte. Ecco come cambia l'alimentazione per cani e gatti
Autore: Nome Cognome - 19/03/2019

L'Autunno è alle porte. Ecco come cambia l'alimentazione per cani e gatti

Scritto da Redazione il 26/08/2019

Anche se le alte temperature non accennano ancora a diminuire il loro impatto sulla vita quotidiana, ci si dirige comunque verso un periodo (dal mese di settembre in poi) in cui il clima, per forza di cose, dovrà gradualmente cambiare virando verso la stagione autunnale.

In quel frangente, ci saranno non pochi cambiamenti per le abitudini sia nostre che relative agli amici animali.

Cani e gatti, però, hanno capacità di adattamento nettamente diverse da quelle umane, motivo per cui bisogna essere molto attenti a fare in modo che i nostri amici a quattro zampe non siano eccessivamente esposti ai pur normali malanni da cambio di stagione.

In autunno, Fido e Felix sono soggetti alla muta del pelo.

Il loro manto, infatti, si prepara alla stagione invernale diventando più folto per proteggerli dalle basse temperature.

Sarà dunque indispensabile spazzolarli frequentemente per permettere loro di liberarsi del pelo in eccesso e fare spazio a quello nuovo, ben più forte e protettivo.

Per i cani, in particolare, sarà importante anche cambiare gli orari delle uscite al guinzaglio, scegliendo le ore più tiepide e facendo attenzione ai primi colpi di freddo e alle prime piogge, in modo da evitare l'insorgere di fastidi alle vie respiratorie o all'intestino.

Ma soprattutto l'alimentazione è un fattore da tenere bene sotto controllo se si vuole concretamente proteggere il nostro amico a quattro zampe dai rischi legati all'arrivo dell'autunno.

Mentre d'estate si tende a mangiare di meno, in autunno comincia a verificarsi la situazione opposta.

E anche in questo caso Fido e Felix vanno guidati correttamente per fare in modo che il loro adattamento alla nuova stagione sia tranquillo e sereno.

L'ALIMENTAZIONE AUTUNNALE DI FIDO

Per affrontare al meglio il passaggio dal periodo estivo a quello autunnale, sia cani che gatti hanno particolarmente bisogno di modificare le loro abitudini alimentari.

Per quanto riguarda il cane, se in estate lo abbiamo condotto verso la riduzione di grassi e proteine, ora dobbiamo fare esattamente l'opposto.

In questo modo l'organismo di Fido sarà in grado di mettere in moto tutte quelle modifiche necessarie per sopportare abilmente l'abbassamento delle temperature.

In autunno, la progressiva diminuzione delle ore di luce porta i nostri amici animali verso un rallentamento del metabolismo legato anche alla diminuzione dei periodi di attività fisica nel corso della giornata.

Soprattutto i cani più avanti con l'età possono riscontrare dolori muscolari o articolari dovuti al freddo e al clima più umido.

Per fare in modo che l'organismo di Fido, allora, riesca a sopportare lo stress del cambio di stagione, è molto imprtante aumentare l'apporto di proteine e amminoacidi essenziali che, normalmente, i cani non sono in grado di sintetizzare in maniera autonoma.

Se, quindi, facciamo uso di mangime industriale, sarà nostra cura controllare che la sua composizione includa almeno arginina, lisina, metionina e triptofano.

Se invece siamo abituati a fornire al nostro cane un'alimentazione casalinga – e se non ci sono particolari problemi legati al suo stato di salute – il consiglio è quello di orientarsi verso la scelta di fonti proteiche come carne di manzo, coniglio oppure pesce e uova.

È consigliabile anche ridurre l'apporto di carboidrati per non provocare aumenti di peso, così come è importante anche tenere sotto controllo la percentuale di acidi grassi polinsaturi delle serie Omega 3 e Omega 6, ma anche di quelli vegetali contenuti nell'olio di semi.

Non senza una consulenza del veterinaio, inoltre, è possibile anche completare l'alimentazione di Fido grazie a integratori a base di condroitinsolfato e glucosamina in grado di rinforzarne le cartilagini articolari.

Per mantenere in forma soprattutto cute e sottocute in favore di un manto folto ed efficiente, poi, sarà importante il supporto di vitamine (soprattutto biotina, A, E, B e D) e sali minerali.

L'ALIMENTAZIONE AUTUNNALE DI FELIX

Per quanto riguarda il gatto, invece, bisogna considerare che, con l'abbassarsi delle temperature, Felix comincia a mangiare sempre di più.

Per questo motivo sarà fondamentale consentire al nostro gatto di recuperare dalla tendenza all'inappetenza estiva attraverso vere e proprie scorte di proteine, grassi, vitamine e sali minerali.

Sarà molto importante assecondare questa sua abitudine del tutto naturale a mangiare di più e più spesso con l'arrivo del periodo autunnale valutando, però, lo stile di vita che il nostro gatto mantiene a seconda dell'ambiente in cui è inserito.

Se disponiamo, ad esempio, di un giardino che consente a Felix di gironzolare semilibero e, di conseguenza, maturare l'abitudine di vivere all'aria aperta, dovremo necessariamente seguirlo fornendogli una dieta proteica proporzionata alla sua età, meglio se ricca di vitamine e sali minerali.

Se invece il nostro gatto vive prevalentemente tra le mura di casa e, di conseguenza, è più sedentario, dovremo stare molto attenti a non esagerare con le porzioni per non provocargli problemi di peso.

Soprattutto nel periodo dell'accensione dei riscaldamenti, il suo naturale metabolismo tenderà a sviluppare una protezione producendo grassi che rischiano di essere in eccesso se il dosaggio dell'alimentazione quotidiana non sarà stato regolare e di giuste proporzioni.

In linea generale, comunque, i cibi consigliati per l'alimentazione autunnale del nostro gatto sono carni rosse o bianche, pesce (meglio se accompagnato da verdure cotte come carote o piselli) e crocchette contenenti vitamine e sostanze nutrienti.

Importante è anche tenere sotto controllo la sua idratazione accertandosi che sia sempre a sua disposizione una ciotolina colma di acqua fresca.

L'IMPORTANZA DEL NUTRIZIONISTA

Questi, naturalmente, sono tutti consigli basati su esperienze comuni a una larghissima fetta di possessori di cani e gatti.

Tuttavia, può trattarsi tranquillamente di indicazioni che, a seconda, della specifica natura o del particolare metabolismo di ogni singolo animale, possono tanto essere utili quanto non rientrare tra le precise esigenze del proprio amico a quattro zampe.

Ecco perché rivolgersi a un nutrizionista, spesso, risulta essere la strada più semplice e, soprattutto, efficace per fare in modo che Fido e Felix non abbiamo problemi alimentari e possano vivere in tranquillità il passaggio verso la stagione autunnale.

Da alcuni considerata come superficiale o poco utile, la consulenza di un nutrizionista, in realtà, può rivelarsi fondamentale laddove una corretta nutrizione di cani e gatti, in ogni specifico periodo dell'anno, influisce in maniera particolarmente positiva sul benessere psico-fisico dell'animale, oltre che sulla durata e sulla qualità della sua vita.

Non solo: sia per cani che per gatti, una dieta ottimale è fondamentale per la prevenzione o per la gestione di moltissime malattie.

C'è da sottolineare, però, un dato di fatto: spesso la consulenza di un bravo nutrizionista può avere costi, se non elevati, comunque proibitivi per le tasche di molti.

Ecco perché Fidel, l'innovativa polizza di Bene Assicurazioni S.p.A. dedicata al benessere dei nostri amici a quattro zampe, include tra le sue garanzie (nello specifico del piano "Top") anche tutta una serie di servizi esclusivi tra cui il supporto di nutrizionisti esperti e qualificati.

Questo perché Fidel non si limita solo a fornire coperture su responsabilità civile e a garantire tutela legale, ma è una polizza studiata appositamente per fare in modo che Fido e Felix possano ricevere le migliori cure assicurando a te il rimborso delle spese mediche con capitali assicurati mai visti in Italia.

 

Richiedi subito il tuo preventivo gratuito