Dieta dopo le feste? Per tenere a bada il colesterolo c'è Bene Salute

Dieta dopo le feste? Per tenere a bada il colesterolo c'è Bene Salute

Scritto da Redazione il 07/01/2019

"L'Epifania tutte le feste porta via", dice il proverbio.

Peccato soltanto che ad essere lasciati indietro dalle celebrazioni appena concluse sono i chili di troppo.

Già, perché nessuno può dire di essersi astenuto per davvero dalle consuete abbuffate di pranzi e cenoni tra Natale e Capodanno.

Sappiamo benissimo che il lasciarsi andare al pur giusto apprezzamento di piatti e dolci intrisi di tradizione – gustati ancora meglio se in tranquilla e gioiosa compagnia di parenti e amici – comporta, per forza di cose, l'aumento di peso e il manifestarsi di un po' di pancia in più.

C'è bisogno, quindi, di rimettersi in forma e, di conseguenza, cominciare a pensare a una dieta equilibrata che, di pari passo con un po' di sano esercizio fisico, ci permetta di smaltire i chili in eccesso.

Diversi sono i consigli forniti da esperti del settore, tra suggerimenti di attività fisiche e esempi di corretta alimentazione.

Uno su tutti, però, si fa notare sempre e comunque per la sua fondamentale importanza: mai esagerare diventando fanatici del digiuno e associando a questa scelta un'attività fisica che, di conseguenza, non sarebbe salutare ma provocherebbe solo inutile fatica.

Detto questo, vediamo quali sono le migliori direttive da tenere in considerazione per rimetterci in forma nel migliore dei modi.

QUALI CIBI PREFERIRE

Proprio perché il digiuno non è mai una soluzione, sono svariati i consigli da poter seguire per ovviare al consueto ingrassamento festivo.

Se, ad esempio, ci si sente particolarmente stanchi o si avverte un certo gonfiore addominale, una valida soluzione può essere quella di mantenere un'alimentazione sana e, soprattutto, equilibrata a base di alimenti disintossicanti e priva di grassi, dolci, fritti e alcol.

Il consiglio, dunque, è quello di selezionare una serie di cibi magri senza esagerare nelle porzioni, in modo da non affaticare ulteriormente il nostro apparato digerente agevolando l'eliminazione di scorie e tossine per depurare l'organismo.

Tra i cibi che possono sicuramente fare al caso nostro, allora, ci sono verdure (soprattutto carciofi, spinaci, asparagi o finocchi) frutta (mele, mirtilli, arance, kiwi, limoni), legumi (consigliatissime le lenticchie), cereali integrali (principalmente avena), spezie (lo zenzero su tutti) e bevande come acqua, tè verde e tisane a base di erbe (meglio se camomilla, finocchio, betulla, melissa, tarassaco o cardo mariano).

Le verdure è preferibile cucinarle a vapore o mangiarle crude senza olio per meglio godere degli effetti benefici sull'intestino e sulla diuresi.

Il limone è particolarmente utile per stimolare la digestione dopo i pasti, oltre che per il rifornimento di vitamina C, mentre lo zenzero sprigiona effetti antiossidanti e combatte i radicali liberi.

È importantissimo, però, anche bere almeno due o tre litri d'acqua al giorno per eliminare il sale in eccesso e le scorie derivanti da pasti grassi e abbondanti.

COSA EVITARE E COME TENERSI IN FORMA

I cibi da evitare assolutamente, invece, sono senza dubbio carni rosse, salumi, formaggi, fritti, dolci, salse caloriche, cereali raffinati, bibite zuccherate e gassate e alcol.

È caldamente consigliato, fin dove possibile, cercare di evitare pasti fuori casa o, quantomeno, limitarli a qualcosa di poco condito ed elaborato come, ad esempio, panini con verdure, insalate o tranci di pizza semplice.

È importantissimo, infatti, stare più lontani possibile da proteine animali e grassi preferendo legumi, verdure o pesce alla carne rossa (va bene anche un po' di carne bianca come pollo o tacchino).

Tra le attività fisiche da preferire per strutturare una corretta e indispensabile serie di abitudini necessaria a rimettersi in forma, invece, figurano sicuramente un po' di nuoto, delle lunghe passeggiate all'aria aperta, qualche bel giro in bicicletta o un po' di corsa.

Anche preferire le scale all'ascensore per rientrare a casa è utile a mantenere una certa continuità di movimento.

E se proprio non si può fare a meno dell'automobile per vari motivi, sarebbe di grande aiuto provare a parcheggiarla più distante del solito dal punto di arrivo per poter camminare un po' di più.

Per chiunque preferisse servirsi di veri e propri esercizi fisici, invece, è consigliabile optare per discipline aerobiche come salto sul posto, salto con la corda, addominali, salti con ginocchia piegate e affondi laterali.

TIENI A BADA IL COLESTEROLO CON BENE SALUTE

Nello specifico, però, è sicuramente il colesterolo il nemico numero uno – e forse il più pericoloso – che ci aspetta al varco al termine di pranzi e cenoni festivi e che, proprio per questo, è sempre bene tenere sotto controllo.

Un innalzamento incontrollato dei valori ematici, infatti, aumenta drasticamente il rischio di malattie cardiovascolari dovuto a una maggiore assunzione di grassi saturi.

A tale scopo, è a dir poco fondamentale tenere sotto controllo i valori di colesterolo e trigliceridi. Anche per questo, di conseguenza, Bene Assicurazioni S.p.A. ha sviluppato la polizza Bene Salute, in grado di garantire una soluzione concreta a chiunque abbia bisogno – nell'ambito della propria vita privata – di tutelare se stesso o i propri cari da ogni imprevisto derivante da alterazioni evolutive dello stato di salute.

Oltre a fornire il rimborso per visite mediche specialistiche e la copertura assicurativa in caso di malattie gravi – tra cui anche l'infarto del miocardio – Bene Salute permette di assicurare fino a 5 persone mettendo a disposizione dell'assicurato anche garanzie extraospedaliere relative ad analisi di laboratorio, per le quali vengono rimborsate le spese sostenute per esami in regime SSN, prescritti dal medico curante.

Nello specifico del suo Pacchetto Prevenzione, la polizza Bene Salute garantisce analisi di laboratorio presso il Network Sanitario Convenzionato e comprensivi di emocromo completo, VES, azotemia, gamma GT, glicemia, colesterolo totale, LDL e DHL, trigliceridi, transaminasi ASL, transaminasi ALT ed esame delle urine completo.

Quanto agli accertamenti diagnastoci di alta specializzazione in grado di fornire un quadro completo circa la possibilità di sviluppare una delle patalogie connesse alla presenza di alti livelli di colesterolo nel sangue, la polizza Bene Salute prevede poi il rimborso - entro il massimale previsto dall'opzione assicurativa scdelta - delle spese sostenute per esami come la Corongrafia e l'Angiografia digitale.

Per un elenco dettagliato di tutte le prestazioni di alta specializzazione incluse nella polizza, visualizza qui il fascicolo informativo.