E-commerce: un business che coinvolge anche il settore assicurativo
Autore: Nome Cognome - 19/03/2019

E-commerce: un business che coinvolge anche il settore assicurativo

Scritto da Redazione il 27/05/2019

In piena epoca di Internet of Things, chiunque è ormai dotato di mezzi e sistemi digitali connessi in rete e perfettamente in grado di evolvere ogni specifica abitudine in un'ottica di vero e proprio rinnovamento della vita quotidiana.

Dal momento che è proprio lo svolgersi delle attività – sia private che professionali – di tutti i giorni a finire sotto la lente di ingrandimento della modernità, anche i settori economici non possono fare a meno di analizzare e inserirsi in questa fondamentale tendenza, per poi procedere verso obiettivi che puntino inevitabilmente a creare un rapporto ancora più profondo e diretto con i clienti.

La semplicità e la rapidità di utilizzo delle piattaforme digitali (sia per i produttori che per i clienti), assieme alla possibilità concreta di soddisfare l'utente finale in base alle sue reali e specifiche esigenze, dimostra quanto sia imprescindibile prestare attenzione alla crescita a livello europeo dell'interesse legato al cambiamento apportato dalle nuove tecnologie.

Nello specifico dell'e-commerce, la digitalizzazione dei canali di distribuzione e di accesso alle informazioni e ai prodotti favorisce una necessaria semplificazione mirata non solo a fornire al cliente un più vasto campo di azione e scelta di prodotti in qualità di acquirente, ma rivolta anche e soprattutto a un'ulteriore e più diretto canale di approccio e comunicazione con il produttore.

L'E-COMMERCE ITALIANO È IN CRESCITA

Per quanto riguarda il territorio italiano, il settore dell'e-commerce risulta essere in netta crescita rispetto agli ultimi anni, a tal punto da considerare concretamente un'ipotesi di boom economico digitale come qualcosa realmente a portata di mano.

Anche se a crescere esponenzialmente, nel nostro paese, sono prevalentemente i giganti internazionali (Amazon, Booking, Zalando) al pari di interessanti esempi europei (Deliveroo, Filxbus, MyTaxi), il business legato all'e-commerce italiano mantiene un valore complessivo di 41,5 miliardi di euro di fatturato nel 2018, che equivale a un +18% rispetto a quello calcolato sul 2017.

È quanto afferma la recente indagine messa nero su bianco dal report di aprile 2019 di Casaleggio Associati (E-commerce in Italia 2019), società specializzata in strategie di rete.

Il report evidenzia anche una sostanziale crescita di utenti unici per le piattaforme digitali, incremento che equivale a 42,3 milioni di euro al mese.

Si stima, inoltre, che dagli attuali 38 milioni di consumatori online si arriverà a circa 41 milioni entro il 2023.

Lo strumento più utilizzato dagli italiani per effettuare acquisti online resta prevalentemente lo smartphone (per l'85% dei casi) e sono in aumento le aziende registrate alla Camera di Commercio nel settore Ateco (relativo al commercio sul web), in crescita del 17% rispetto al 2017 per un totale di 20.100 aziende nel 2018.

Si tratta di cifre che, ad ogni modo, devono far fronte alla presenza, in Italia, di una necessità di maggiori risorse per permettere il definitivo decollo di un mercato che preveda investimenti più consistenti e meglio direzionati rispetti agli albori.

LA DISTRIBUZIONE DEL FATTURATO

Considerando le statistiche riportate dal documento sull e-commerce nazionale di Casaleggio Associati, emerge un interessante quadro complessivo legato alla distribuzione del fatturato nel 2018.

Il settore che mantiene la fetta più grande del fatturato e-commerce in Italia è quello del tempo libero (41,3% ma attualmente ancora in crescita), seguito dal Turismo (28%), dai centri commerciali (14,5%, in aumento rispetto al 12% del fatturato 2017) e dalla crescita del 23% relativa ai settori Salute / Bellezza (beauty, farmacie online) e Moda (+ 18%).

Notevole è anche l'evoluzione delle attività di e-commerce relative a elettronica di consumo, casa e arredamento i quali, assieme al ramo alimentare, fanno notare una crescita del 17% (specialmente per quanto riguarda il settore alimentare, ha avuto sicuramente un peso positivo l'evoluzione del food delivery).

Rimanendo sulla valutazione del fatturato e-commerce 2018, importante è anche considerare come, pur non essendo particolarmente rilevante, non sia da trascurare il coefficiente di coinvolgimento del ramo assicurativo.

Nell'ambito delle assicurazioni, infatti, il report di Casaleggio Associati registra un 4,9% del fatturato complessivo riguardante l'e-commerce in Italia. In più, tra le prospettive di evoluzione dei vari settori nel corso del 2019, quello assicurativo fa notare un possibile +2% rispetto al 2018.

Tra le varie diramazioni delle potenzialità legate alla vendita online delle polizze assicurative, una delle soluzioni più gettonate dai clienti italiani risulta essere quella relativa alla stipulazione delle polizze auto, sia per quanto riguarda la Responsabilità Civile che per quanto concerne l'assimilazione di garanzie aggiuntive.

L'e-commerce relativo al mondo delle polizze auto, infatti, conta un elevato numero di raffronti eseguiti dagli utenti in cerca di prezzi e rispettive garanzie attraverso l'utilizzo di piattaforme specifiche, siti ufficiali di compagnie assicurative e comparatori online.

Si tratta di portali da tenere in considerazione perché in grado di offrire ai clienti esperienze personalizzate grazie alla formulazione di raffronti e preventivi in tempo reale.

Soluzioni di questo tipo, infatti, propongono ulteriori alternative che permettono all'utente di valutare molteplici possibilità di spesa in base alle proprie esigenze.

BENE ASSICURAZIONI TRA ONLINE E OFFLINE

Considerando proprio l'importanza di soddisfare le esigenze dei clienti in cerca di un prodotto efficace nell'ambito delle polizze auto, Bene Assicurazioni S.p.A. è presente sui principali comparatori online quali Facile.it e Segugio.it con AutoFit, la polizza auto full digital, su misura, nata per soddisfare ogni necessità attraverso soluzioni smart e convenienti.

Grazie ad AutoFit, oltre ad un qualificato servizio di assistenza clienti attivo sia in fase pre-vendita che post-vendita, Bene Assicurazioni fornisce una metodologia di acquisto semplice e immediata che, al contempo, garantisce al cliente di valutare e scegliere una soluzione assicurativa personalizzata e, di conseguenza, in linea con le proprie esigenze.

Scegliendo AutoFit, il cliente online potrà beneficiare di importanti garanzie oltre alla RCA obbligatoria, quali la infortuni del conducente (per proteggere se stesso, ossia l’unica persona che in caso di incidente non è coperta dalla RCA), l’indispensabile assistenza stradale qualificata e la tutela legale (ricordando sempre che in caso di incidente con feriti gravi la procedura penale è d’ufficio), ma anche le classiche coperture a protezione dell’autovettura: incendio, furto e rapina, atti vandalici, fenomeni naturali, rottura cristalli.

Per quanto riguarda la RCA, sono previste estensioni di garanzia gratuite per danni causati a terzi dalla circolazione del veicolo, responsabilità civile dei trasportati (vale a dire i danni che questi possono involontariamente causare durante la circolazione), danni causati ai trasportati (nello specifico a individui su sedie a rotelle durante le operazioni di salita o discesa dal veicolo, effettuate con l'utilizzo di appositi mezzi meccanici stabilmente installati) e ricorso terzi da incendio (danni provocati a terzi dall'incendio del veicolo).

AutoFit copre l'assicurato in Italia, Città del Vaticano, Repubblica di San Marino e Stati dell’Unione Europea, come anche su Andorra e in Islanda, Liechtenstein, Norvegia, Principato di Monaco, Serbia e Svizzera.

In presenza di copertuta RCA, AutoFit è valida anche per i Paesi indicati nel Certificato Internazionale di Assicurazione (Carta Verde).

In parallelo, però, al mondo dell'e-commerce in ambito assicurativo, trattandosi comunque di un mercato – per quanto in crecita – ancora in fase di sviluppo, Bene Assicurazioni non smette mai di attribuire sempre grande importanza a soluzioni assicurative che viaggino in ottica di omnicanalità.

A seconda delle modalità preferite dal cliente per l'acquisto di polizze auto (siano esse tramite web o tramite agenzia), oltre a fornire un'adeguata offerta online, infatti, Bene Assicurazioni dispone di agenzie fisiche su tutto il territorio italiano, attraverso le quali il cliente può ricevere adeguato supporto e orientamento nella scelta della soluzione più adatta.

Grazie a una rete agenziale esperta ed estremamente competente, Bene Assicurazioni, in termini di soluzioni interamente dedicate ai veicoli a motore, offre anche il prodotto AutoMoto&Van.

Rispetto ad AutoFit, AutoMoto&Van offre un ventaglio di garanzie più ampio e, soprattutto, una rete agenziale a cui fare riferimento in ogni parte d'italia. Consultando il sito ufficiale di Bene Assicurazioni S.p.A, il cliente potrà trovare una pagina interamente dedicata all'elenco delle agenzie, all'interno della quale basterà indicare la propria località di residenza per trovare tutti i dati necessari relativi all'agenzia Bene più vicina.

 

Scopri di più sulle polizze AutoFit e AutoMoto&Van per trovare la soluzione più adatta a te.