Italia e italiani: l'identità nasce in famiglia

Italia e italiani: l'identità nasce in famiglia

Scritto da Redazione il 15/05/2018

Quanto sia importante e imponente lo sviluppo di internet e dei social network in un'epoca di piena globalizzazione e interconnessione è sotto gli occhi di tutti. Disincanto, incertezza e difficoltà nell'identificare una propria specifica personalità, però, sono i sentimenti preponderanti che si fanno largo sempre di più nell'animo degli italiani. Pur trattandosi di una situazione sociale accettata consapevolmente, risulta sempre più difficile adattarsi a quella che può essere percepita come una contraddizione emotiva. In una situazione del genere, è il contesto familiare l'ambito in cui è possibile identificare un solido e valido punto di riferimento.

LA FAMIGLIA COME BASE DEL SENSO CIVICO

Secondo i risultati provenienti dagli studi dell'Osservatorio Ipsos e Comieco sul Senso Civico, cresce sempre di più l'importanza della famiglia intesa anche come nucleo fondamentale da cui nascono e si sviluppano valori, modelli di comportamento e senso civico.

L'interesse verso una socialità ristretta (famiglia, amici intimi) appare, infatti, al primo posto tra le priorità espresse da gran parte degli italiani. Secondo quanto emerso dalle considerazioni dei cittadini interpellati, la principale responsabilità di una persona è rivolta prevalentemente verso la propria famiglia e i propri figli (un buon 28%, quasi il triplo dal 2001 ad oggi).

LE NUOVE GENERAZIONI

La famiglia, dunque, viene identificato come il nucleo principale in cui si forma la propria personalità e la propensione verso il senso civico. Un ruolo fondamentale, naturalmente, ha anche la scuola per quanto riguarda lo sviluppo del civilismo tra le nuove generazioni.

Proprio tra i giovani del nuovo millennio, dunque, una delle tappe principali per quanto riguarda il passaggio alla vita adulta passa inevitabilmente dalla qualità della relazione con i propri genitori.

Un buon grado di comunicazione familiare (secondo l'Osservatorio Giovani) garantisce, infatti, una importante salvaguardia da eventuali comportamenti a rischio attraverso la conformazione di una struttura protettiva fatta di relazioni qualitativamente elevate.

UN'IDENTITÀ PER IL PAESE

Tuttavia, anche oltre il contesto giovanile, l'Italia risulta essere complessivamente una nazione in cerca di un'identità nel pieno della globalizzazione. Oltre a vivere divisioni riguardanti idee divergenti in merito a prevalenze nazionali nel contesto europeo, protezionismo, apertura alle imprese straniere e al commercio estero, una larghissima fetta di popolazione italiana sembra trovarsi di comune accordo in merito alla convinzione che internet sia uno dei pilastri principali della globalizzazione, tanto da essere percepito come uno strumento positivo soprattutto in ambito di partecipazione diretta, condivisione di opinioni, espressione su argomenti importanti e libertà di pensiero.