La ricetta elettronica per farmaci animali diventa obbligatoria. Ma i costi non calano

La ricetta elettronica per farmaci animali diventa obbligatoria. Ma i costi non calano

Scritto da Redazione il 14/01/2019

Secondo quanto emerge dal nuovo provvedimento firmato dal Ministero della Salute e introdotto dalla legge 20 novembre 2017, n.167, a partire dal 1 gennaio 2019, la prescrizione elettronica anche per i farmaci veterinari diventa obbligatoria.

Anche se, al momento, si registrano alcuni intoppi logistici (veterinari e farmacie non ancora pronti in termini operativi), l'obbligo di prescrizione del farmaci tramite ricetta elettronica riguarda tutte le specie animali e prevede la tracciabilità dei medicinali e delle rispettive terapie a cui vengono sottoposti anche gli animali da compagnia.

Seguendo questo provvedimento, l'Italia risulta essere, di fatto, il primo paese europeo ad introdurre la prescrizione elettronica di farmaci veterinari.

L'utilizzo della ricetta elettronica, nello specifico, permetterà di avere sotto controllo sia la produzione che la vendita, la distribuzione e l'effettivo utilizzo dei medicinali utilizzati per cure veterinarie.

IN COSA CONSISTE LA RICETTA ELETTRONICA

Attraverso l'introduzione obbligatoria della ricetta elettronica per farmaci animali, la Direzione Generale della sanità animale e dei farmaci veterinari non vuole semplicemente sostituire la ricetta cartacea con una sua versione in file PDF, ma effettuare una completa digitalizzazione dell'organizzazione e della gestione dei medicinali veterinari attraverso un vero e proprio sistema informatizzato.

Per garantire la salute dei nostri amici a quattro zampe, dunque, sarà sufficiente fornire al veterinario la propria tessera sanitaria, in modo tale da permettergli di usufruire del nostro codice fiscale per poi ricevere – tramite email, sms o comunicazione verbale all'istante – un codice PIN.

Questo codice servirà all'acquisto del farmaco in tutte le farmacie italiane: basterà, infatti, comunicarlo al farmacista per farsi rilasciare automaticamente uno scontrino “parlante” (dotato, cioè, di dettagli relativi al medicinale acquistato e riportante il codice fiscale dell'acquirente). È possibile, inoltre, conservare il codice PIN quando la ricetta è ripetibile, in modo da utilizzarlo per acquisti successivi per tutto il periodo di validità.

CARO FARMACO, QUANTO MI COSTI

Ricetta elettronica o meno, un problema risulta essere sempre all'ordine del giorno per tutti i proprietari di animali d'affezione (prevalentemente cani e gatti): i costi per le cure veterinarie pesano molto sul budget familiare.

La presenza di farmaci animali generici è quasi nulla e un medicinale valido sia per noi che per i nostri amici a quattro zampe (come, ad esempio, l'amoxicillina, uno degli antibiotici più usati per contrastare la faringite) può arrivare ad avere differenze di costo particolarmente elevate (fino a cinque volte di più).

Per un paese come l'Italia, dove gli animali domestici sono circa 60 milioni (per uno specifico di 7 milioni di cani e 7 milioni di gatti), un amico a quattro zampe ammalato può trasformarsi in un problema economico.

Ma c'è di più: i farmaci veterinari non vengono rimborsati dal Sistema sanitario nazionale e su di essi grava l'Iva al 22% anziché al 10.

Spesso, poi, l'alto costo dei farmaci animali porta a commettere il grave errore di utilizzare medicinali per uso umano nei confronti del proprio animale d'affezione, considerandoli efficaci proprio perché destinati all'uomo.

Ma anche se il principio attivo di un farmaco può essere uguale a quello di cui ha bisogno il nostro amico animale, gli eccipienti (le sostanze in cui si incorpora il medicamento per la somministrazione) sono nettamente diversi.

Molti farmaci umani, in sostanza, sono tossici per i nostri pet.

AL TUO PORTAFOGLI CI PENSA FIDEL

Per ovviare a queste e ad altre difficoltà, Bene Assicurazioni S.p.A. mette a disposizione Fidel, la prima assicurazione che mette al centro il benessere degli animali domestici e d'affezione.

Come? Con un prodotto completo che garantisce a lui le migliori cure e a te il rimborso delle spese mediche con capitali assicurati mai visti in Italia.

Nel caso specifico di farmaci e prescrizioni, Fidel ti garantisce il rimborso dei medicinali somministrati con il limite di una volta per annualità assicurativa per la stessa patologia o infortunio, a meno che si renda necessario un intervento chirurgico.

In questo caso, è prevista la copertura delle spese sostenute nei 30 giorni precedenti al ricovero o day hospital e nei 30 giorni ad esso successivi. All'interno del suo pacchetto assistenza – sia per cani che per gatti – Fidel offre anche un servizio operativo tutti i giorni dell'anno, 24 ore su 24, in grado di fornire informazioni circa indirizzi di cliniche veterinarie e veterinari reperibili, nonché l'ubicazione di farmacie veterinarie con relativi turni di apertura.

Oltre a quelle per l'acquisto dei medicinali da somministrare ai nostri amici a quattro zampe, vengono poi rimborsate anche le spese veterinarie per visite, esami, analisi e accertamenti secondo i massimali previsti dai tre livelli di copertura sottoscrivibili.

Già a partire dal suo piano base, Fidel permette di eliminare ogni preoccupazione di tipo economico e ti allevia dallo stress causato da imprevisti, infortuni e malattie che possono colpire il tuo cane o gatto.

 
Per saperne di più o per ottenere ulteriori informazioni, consulta il fascicolo informativo.