Pelle sana in estate. Come proteggere la cute dai raggi solari
Autore: Nome Cognome - 19/03/2019

Pelle sana in estate. Come proteggere la cute dai raggi solari

Scritto da Redazione il 19/08/2019

In piena estate, frequentare le spiagge o anche solo trascorrere le proprie giornate al di fuori delle mura di casa porta inevitabilmente ad esporsi ad un sole ben più forte rispetto a quello del periodo primaverile.

Sia essa involontaria o consapevole, è importante sapere che l'esposizione al sole comporta benefici per la nostra salute come anche rischi, in particolar modo per quanto riguarda la reazione della nostra pelle ai raggi solari.

L'esposizione al sole estivo, se regolata in modo giusto, favorisce l'attività della vitamina D per quella che è una delle sue funzioni principali, ovvero il contrasto all'osteoporosi grazie alla capacità di fissare il calcio nelle ossa.

Se l'esposizione è incontrollata o eccessiva, però, si va incontro ad un vero e proprio abuso di raggi ultravioletti rischiando seri problemi riguardanti la propria cute.

Tra le reazioni cutanee più diffuse, oltre a scottature e infiammazioni, figurano eritemi, rughe e macchie su viso e mani.

Ma attenzione: un'eccessiva esposizione al forte sole estivo aumenta drasticamente anche il rischio di contrarre tumori cutanei.

Alla lunga, anche solo delle scottature particolarmente forti, infatti, possono favorire processi cancerogeni.

Ecco perché è estremamente importante preparare al meglio la propria pelle per l'inevitabile esposizione ai raggi solari estivi e, in caso di riscontri potenzialmente negativi, capire quali sono i rimedi più efficaci per non incappare in spiacevoli inconvenienti legati al proprio stato di salute.

PREPARARE LA PELLE ALL'ESTATE

In linea preventiva – specialmente se si è in procinto di partire per le vacanze o se comunque non si vuole correre particolari rischi cutanei – è possibile prevenire eventuali problemi seguendo una serie di semplici ma indispensabili consigli.

In primis, detergere e idratare la pelle sia del viso che del corpo prima dell'esposizione ai forti raggi solari estivi è necessario per innescare quelli che sono i normali meccanismi di protezione della cute contro l'aggressione degli agenti esterni.

Nel corso di inverno e primavera, infatti, freddo, vento, umidità e primo caldo possono aver facilmente alterato il nostro derma disidratando gradualmente l'epidermide.

Detergere viso e corpo con latte o gel detergente adatto al proprio tipo di pelle, allora, è fondamentale per consentire alla nostra cute una corretta esposizione al sole estivo per un'abbronzatura protetta e priva di macchie.

Così facendo si elimineranno tutte le sostanze inquinanti depositate sull'epidermide in precedenza e si eviterà la possibilità di irritazioni, rimuovendo anche eventuale sebo in eccesso.

Una corretta idratazione tramite apposite creme idratanti, poi, permetterà alla pelle di rassodarsi e tonificarsi acquisendo forza e vigore.

Soprattutto nel periodo estivo, il consiglio è quello di utilizzare creme delicate dopo essersi goduti una bella doccia rilassante e subito prima di uscire.

Prima di tutto, però, può essere molto utile effettuare un processo di esfoliazione della cute.

Si tratta di un trattamento estetico che consiste nella rimozione dello strato superficiale dell'epidermide allo scopo di eliminare le cellule morte e ridare morbidezza, elasticità e ossigeno alla cute.

PROTEZIONE E ALIMENTAZIONE

Se si è in vacanza, ma anche se si prevede comunque una prolungata esposizione ai raggi solari estivi, non bisogna mai tralasciare l'importanza di una buona protezione.

Dal momento che, al sole, la temperatura cutanea raggiunge livelli anche molto elevati provocando ulteriore stress per la pelle, è sempre bene sciacquare più volte viso, nuca e braccia con dell'acqua fresca o – se si è al mare – entrare e uscire di frequente dall'acqua per restare al sole bagnati quanto più tempo possibile.

Più di tutto, però, è indispensabile fare uso di una buona crema solare.

Se, infatti, è possibile prendere il sole senza ricorrere a creme la mattina presto e nel tardo pomeriggio, per il resto del giorno è necessario adoperarne una con capacità protettive direttamente proporzionali al proprio tipo di pelle: quanto più la nostra pelle è chiara (e quanto più nei presenta sulla sua superficie), tanto più elevata deve essere la capacità di protezione della crema solare usata.

In più, è importante considerare anche l'uso di una crema doposole (meglio se accompagnata da una notturna prima di andare a dormire) allo scopo di mantenere costante il livello di idratazione della cute.

In molti non ci fanno tanto caso, ma anche mantenere una specifica cura per l'alimentazione nel periodo estivo aiuta a restare in forma tenendo sotto controllo anche lo stato di salute della propria pelle.

In questo senso, il consiglio è quello di portare avanti una dieta quanto più ricca di antiossidanti.

Questo vuol dire che è molto importante, in estate, mangiare molta frutta e verdura di stagione (si consiglia quella ricca di betacarotene: carote, zucca, melone, albicocche, spinaci, broccoli, zucchine, asparagi), meglio se accompagnata da cereali integrali, noci, mandorle, legumi e pesce azzurro (preferibilmente condito con un filo d'olio extravergine d'oliva).

Un'alimentazione del genere, oltre a mantenere vigoroso il proprio stato di salute al cospetto del caldo estivo, garantisce anche alla pelle un apporto costante di nutrienti in grado di mantenerla tonica, sana e resistente.

MALATTIE DELLA PELLE: COSA FARE?

Malgrado l'efficacia di tutti questi consigli, però, in tanti soffrono comunque il periodo estivo in quanto particolarmente soggetti a determinate malattie della pelle.

Chi è affetto da psoriasi, ad esempio, spesso tende a nascondere le lesioni sotto pantaloni o maglie a maniche lunghe nonostante il forte caldo.

Così facendo, non si fa altro che incentivare la disidratazione e la conseguente secchezza della pelle peggiorando la situazione.

Ma anche al di là di questo, gli affetti da psoriasi sono costretti a vivere il periodo estivo come un'arma a doppio taglio: da una parte il sole e l'acqua di mare possono favorire, nella giusta misura, il mantenimento di una certa morbidità cutanea; dall'altra, raggi solari e salinità marina possono aumentare secchezza e prurito, finendo per scatenare fenomeni infiammatori e recidive con peggioramento dei sintomi.

Ma anche chi soffre di dermatite non se la passa affatto bene.

Essendo un'infiammazione cronica della pelle, la dermatite conduce a tutta una serie di irritazioni scaturite da sudore e sfregamento della cute.

Specialmente gli affetti da dermatite atopica devono far fronte ad arrossamenti della pelle, eruzioni cutanee, bolle, vescicole, prurito e secchezza cutanea.

Tutte queste situazioni possono facilmente degenerare al punto da richiedere interventi specifici allo scopo di valutare cure precise ed efficaci.

Il più delle volte, capita di dover ricorrere a visite specialistiche dettagliate, la cui importanza e necessità rischia anche di gravare notevolmente sul proprio portafogli qualora si decida di affidarsi con urgenza a visite dermatologiche private.

Ecco perché, allora, è particolarmente importante proteggersi in linea preventiva attraverso una buona soluzione assicurativa.

A tale scopo, Bene Assicurazioni S.p.A. ha messo a punto la polizza Bene Salute in favore di tutti coloro che, nell’ambito della vita privata, hanno necessità di tutelare sé stessi e i propri cari da qualsiasi imprevisto derivante da ogni alterazione evolutiva dello stato di salute.

Grazie a Bene Salute, potrai ottenere rimborsi per visite mediche specialistiche e copertura assicurativa in caso di malattie gravi come cancro e infarto del miocardio, avendo a disposizione anche la possibilità di assicurare fino a 5 persone attraverso un unico contratto assicurativo.

Assicurando il benessere tuo e dei tuoi cari con Bene Salute, avrai diritto anche a un'adeguata tutela legale e all'affiancamento di un efficiente servizio di assistenza, anche a domicilio.

In più, nella sua formula estesa, Bene Salute ti permette anche di avere accesso gratuitamente - a cadenza biennale - a un utilissimo pacchetto prevenzione.

 

Scopri di più sulla polizza Bene Salute