Primavera - come preparare i nostri amici a quattro zampe al cambio di stagione con Fidel
Autore: Nome Cognome - 19/03/2019

Primavera - come preparare i nostri amici a quattro zampe al cambio di stagione con Fidel

Scritto da Redazione il 11/02/2019

Il passaggio dall’inverno alla bella stagione, anche se meno definito nelle sue connotazioni rispetto a qualche decennio fa, è un momento estremamente delicato per i nostri animali d'affezione che, esattamente come gli umani, risentono, in una certa misura, del cambio stagionale.

Dalle allergie alla toelettatura quotidiana, passando per la profilassi antiparassitaria, sono tanti gli accorgimenti da adottare per proteggere il nostro amico a quattro zampe dai problemi che possono insorgere con l'avvicinarsi della primavera.

A cominciare da quelli relativi all'alimentazione, che va progressivamente modificata per aiutare il nostro animale a riattivare il metabolismo rallentato dai ritmi invernali.

E febbraio, stando al parere degli esperti, è proprio il mese ideale per iniziare a impostare il processo detossinizzante del proprio cane o gatto.

Vediamo insieme come.

ALIMENTAZIONE, ECCO COME MODIFICARLA

Se l’alimentazione mista - ovvero abbinare il cibo secco a quello umido - è consigliabile tutto l’anno perché migliora l’apporto idrico dell’organismo e non affatica il sistema renale, l'alternanza degli alimenti diventa estremamente importante in prossimità dell'avvicinarsi della bella stagione.

Il consiglio, inoltre, è quello di provare a sostituire, almeno per un mese, l’umido o il secco - due o tre volte a settimana - con un pasto cucinato, semplice, leggero e nutriente a base di riso, pesce e verdure bollite o al vapore.

Una buona abitudine, in realtà (a prescindere, quindi, dal cambio di stagione), sarebbe quella di aggiungere sempre della verdura alle crocchette o all’umido.

Tra le più consigliate dai veterinari ci sono i finocchi, di solito graditi per il loro sapore dolciastro, sia nel piatto cucinato sia come alimento da aggiungere alle crocchette, che hanno la proprietà di riequilibrare lo stomaco e facilitare la digestione.

Così come la cicoria, sempre bollita o ridotta in una sorta di purea, che ha potenti qualità depurative per il fegato, organo fondamentale per la vitalità dei nostri animali domestici.

Consigliata anche la zucca che, essendo molto fibrosa, facilita l’evacuazione e la pulizia dell’intestino.

Quanto alla frutta, invece, si consigliano le mele, ricche di vitamina C e fibre idrosolubili, da aggiungere alla classica pappa o da proporre anche come premio nell'arco della giornata.

Sempre sconsigliata, invece, è la banana, in quanto troppo zuccherina.

MUTA E TOELETTATURA

Durante il cambio di stagione i cani vanno generalmente incontro alla cosiddetta «muta», cioè ad un consistente ricambio del pelo.

Favorire tale ricambio con delle piacevoli e rilassanti spazzolate è sicuramente una buona abitudine: previene la formazione di fastidiosi grumi e nodi e favorisce l’aerazione della pelle in vista dell'arrivo del caldo.

Gli esperti consigliano anche in questo momento dell'anno di aggiungere alla pappa un cucchiaino da té di olio di semi di mais o di olio di semi di girasole, entrambi ricchi di acidi grassi polinsaturi e ottimi nel curare eventuali dermatiti che possono insorgere in questo periodo.

Quanto al bagnetto, invece, non ci sono indicazioni sostanzialmente diverse da quelle che valgono per le altre stagioni. Tuttavia va ricordato che i bagni possono far diminuire l’efficacia degli antiparassitari.

È buona norma, quindi, attendere almeno 4-5 giorni dopo l'applicazione più recente: guai a minare l'efficacia della profilassi con la primavera alle porte.

ATTENZIONE AI PARASSITI

Il trattamento per la prevenzione dei parassiti, che di norma dovrebbe avvenire in tutti i periodi dell’anno, in primavera assume una valenza ancora maggiore, in quanto i rischi di aggressione verso il nostro amico peloso aumentano esponenzialmente.

Febbraio, marzo e aprile diventano, allora, momenti strategici per prevenire l'insorgere di presenze che potrebbero minacciare la salute del nostro animale d'affezione. Sì, perchè se pulci, zecche e pidocchi possono dare problemi contenuti, zanzare e flebotomi, responsabili rispettivamente della filariosi e della leishmaniosi, possono davvero attentare al benessere di Fido.

Come proteggere, dunque, i nostri amici a quattro zampe? La miglior soluzione antiparassitaria varia notevolmente in base alla tipologia dell’animale da preservare (ha il pelo lungo o corto? È di taglia piccola, media o grande? Se cane, quali sono le sue abitudini nelle uscite in passeggiata? Frequenta campi, parchi, boschi? Se gatto, entra in contatto con altri felini del territorio? Quanti anni ha il nostro amico a quattro zampe? Soffre di allergie?).

Per andare sul sicuro, meglio rivolgersi al proprio veterinario, che ci aiuterà a scegliere la soluzione più adatta in base allo stile di vita del nostro animale, dove vive, eventuali viaggi e così via.

Se sospettate che Fido abbia già dei «coinquilini» sul pelo, spesso è sufficiente iniziare ad utilizzare un antiparassitario, mentre in altri casi è preferibile un bagno con prodotti specifici (in questo caso meglio rivolgersi a un esperto toelettatore).

In qualsiasi caso, comunque, è sempre preferibile - prima di cimentarsi con i rimedi fai-da-te - contattare il proprio veterinario.

RIMBORSO SPESE CON FIDEL.PET

Sì, perchè con malattie come filaria e leishmaniosi non c'è proprio nulla da scherzare.

Sebbene nella stragrande maggioranza dei casi tutto si risolve al meglio, qualora la situazione dovesse precipitare, i costi per le terapie atte a debellare queste patologie (senza contare ovviamente le ricadute sull'animale) sono davvero alti.

Per fortuna esiste Fidel, l'innovativa Polizza studiata da Bene Assicurazioni S.p.A. che, mettendo al centro il benessere dell'animale, offre a lui le migliori cure e a te il rimborso delle spese mediche con capitali assicurati mai visti in Italia!

Con coperture garantite anche in assenza di intervento chirurgico, la soluzione assicurativa di Bene prevede infatti - nel caso specifico di malattie da parassiti (come Leishmaniosi, filaria, cimurro, leptospirosi, parovirus) - il rimborso delle spese sostenute fino ai massimali previsti (a seconda del livello selezionato) e senza l'applicazione di alcuna franchigia. A condizione, però, che l'animale abbia obbligatoriamente effettuato la profilassi contro queste malattie.

Se è vero che Fidel ti permette di eliminare ogni preoccupazione di tipo economico e ti allevia dallo stress causato da imprevisti, infortuni e malattie che possono colpire il tuo cane o gatto, alla base c'è prima di tutto la volontà di garantire il benessere di Fido.

E si sa, in questo senso: prevenire è sempre meglio che curare.

 

Scopri di più sulla polizza dedicata ai nostri amici a quattro zampe.