In salute dopo le vacanze. Affronta al meglio il nuovo anno
Autore: Nome Cognome - 19/03/2019

In salute dopo le vacanze. Affronta al meglio il nuovo anno

Scritto da Redazione il 13/01/2020

Staccare dal lavoro per riposarsi e chiudere l'anno in bellezza, tra cenoni e pranzi di Natale e Capodanno, è indispensabile per trascorrere del tempo prezioso in famiglia e con gli amici o per mettersi in viaggio per trascorrere le proprie vacanze altrove.

Prestando la giusta attenzione alla quantità di prelibatezze che si è portati a gustare nel periodo festivo, o una volta rientrati dalla propria meta prediletta, dopo aver sparecchiato la tavola e smontato presepe e albero di Natale sarà doveroso iniziare il nuovo anno tornando alla propria routine quotidiana.

In molti non ci fanno caso ma è proprio il ritorno alla normalità a preoccupare più di qualsiasi altra cosa perché, il più delle volte, il recupero delle proprie abitudini dopo un prolungato periodo di relax rischia di rappresentare un vero e proprio trauma, sia psicologico che per la salute in generale.

Tornare alla quotidianità può essere anche difficile o quantomeno faticoso.

Ma niente paura: il modo di rimettersi in forma e tornare arzilli dopo le feste c'è e non è affatto complicato.

SALUTE E STRESS DA RIENTRO

Chi ha preferito trascorrere le vacanze di Natale o il Capodanno godendosi un bel viaggio dovrà fare attenzione, per prima cosa, agli inevitabili cenni di stress, ansia e malessere generale che facilmente possono farsi sentire al ritorno a casa compromettendo il proprio stato di salute.

Tanti non lo sanno ma si tratta dei sintomi di quella che viene comunemente definita come "sindrome da rientro".

Può sembrare una sciocchezza ma non lo è affatto: due persone su tre ne soffrono e, secondo studi precisi e dettagliati, ad esserne colpiti sono soprattutto gli adulti di età compresa tra i 25 e i 40 anni.

I motivi di un simile malessere sono molteplici e dipendono dal ritorno improvviso alla routine quotidiana – spesso frenetica – dopo un periodo di relax senza orari.

Ma un ruolo non di poco conto è giocato anche da un senso di oppressione che è facile provare una volta rientrati al lavoro, a cui segue un implicito senso di stanchezza, scoraggiamento e svogliatezza.

Ecco perché la parola d'ordine per riprendere la propria routine quotidiana nel migliore dei modi è "gradualità".

Rientrando dalle vacanze uno o due giorni prima di tornare a lavoro, ad esempio, permette di recuperare i propri ritmi e garantisce tutto il tempo necessario per fare mente locale sugli impegni da prendere o portare a termine e sull'organizzazione delle proprie attività.

Ma una soluzione del genere può essere indispensabile anche solo per smaltire tutto l'eventuale stress da viaggio e recuperare le energie necessarie per ricominciare a pensare alla vita quotidiana e agli impegni professionali.

Fisicamente, può essere molto utile anche ricominciare subito a fare movimento: un po' di corsa o qualche esercizio di fitness (in primis addominali, piegamenti e stretching) stimola la produzione di serotonina, noto ai più come l'ormone del buonumore.

Meglio ancora se accompagnando il tutto con qualche buon esercizio di respirazione per garantire una maggiore quantità di ossigeno al cervello e, di conseguenza, abbassare il livello dello stress.

CURA L'ALIMENTAZIONE

Un fondamentale per il recupero di una buona salute dopo una vacanza all'insegna del relax e del piacere culinario è giocato dalla cura dell'alimentazione.

Dopo gli eccessi del periodo natalizio, infatti, è molto importante cominciare subito a recuperare un regime alimentare ricco di ingredienti capaci di aiutare la concentrazione.

Tra questi, ad esempio, zenzero, mandorle, spinaci, legumi e noci sono i più consigliati per un buon recupero della forma quotidiana e un importante accumulo di energie e vitamine.

Attenzione, però: chi pensa di iniziare fin da subito una dieta costrittiva con l'intenzione di rimettersi immediatamente in forma dagli eccessi si sbaglia di grosso.

Ricordate la parola d'ordine che abbiamo citato in precedenza? Esatto: gradualità.

E proprio gradualmente bisogna anche apportare al proprio corpo un fabbisogno giornaliero a base di frutta e verdura come anche di cibi cotti alla griglia e condimenti di spezie per combattere il senso di fame e, allo stesso tempo, ricaricarsi di energie.

Ma oltre a quello fisico, anche il fattore psicologico gioca un ruolo importante al rientro dalle vacanze di Natale.

E allora, anche se si viene da un periodo in cui dolci e prelibatezze varie non sono di certo mancate, non sarà affatto male, il primo giorno del rientro al lavoro, iniziare la giornata con una bella colazione a base di tutto ciò che si ama mangiare di prima mattina.

Largo, dunque, a brioche, marmellate e cappuccini ma, ovviamente, con la consapevolezza di non dover mai esagerare e scegliendo sempre prodotti di prima qualità.

Un buon metodo per tornare gradualmente alla routine quotidiana, poi, può essere anche quello di dedicarsi concretamente, nel tempo libero, a una passione che alleggerisca le giornate più impegnative mantenendo vivi entusiasmo ed energia sia fisica che mentale.

Amate la musica? Molto bene: che vi troviate in casa o in giro per strada, non precludetevi l'ascolto quotidiano dei vostri artisti preferiti perché vi aiuterà ad avere la giusta carica e il giusto stato emotivo per affrontare al meglio le giornate.

Vi piace fare jogging? Meglio ancora: potrete unire, così, divertimento e garanzia di un buono stato di salute.

ASSICURA IL TUO BENESSERE

A volte, però, gli eccessi a cui ci si lascia andare durante le vacanze di Natale possono influire in maniera particolarmente negativa sulla propria salute se vengono oltrepassati certi limiti o se le scelte alimentari non sono state del tutto accurate.

È un dato di fatto: durante le festività gli italiani consumano circa 1000 calorie in più rispetto alla norma, ingrassando, in media, di circa due chili.

Questo, per alcuni, può voler dire anche correre il rischio di rimanere vittima di malori, spesso anche fatali.

Ad essere in pericolo, per ovvie ragioni, sono soprattutto coloro che in precedenza hanno già riscontrato, ad esempio, problemi cardiaci.

Secondo le statistiche, gli eccessi alimentari durante il pranzo di Natale e il cenone di Capodanno comportano un aumento del 5% dei decessi dovuti proprio a malattie cardiache.

Prestare attenzione alla propria salute durante e dopo le vacanze di Natale, allora, è fondamentale per evitare di correre seri rischi per la propria salute, incappando in situazioni che possono richiedere visite mediche specialistiche urgenti, immediate e, spesso, anche costose.

Ecco perché la polizza Bene Salute di Bene Assicurazioni S.p.A. è indispensabile per tutti coloro che, nell'ambito della propria vita privata, hanno necessità di tutelare sé stessi e i propri cari da ogni imprevisto derivante da alterazioni evolutive dello stato di salute.

Bene Salute garantisce rimborsi per visite mediche specialistiche e accertamenti diagnostici, includendo coperture in caso di malattie gravi tra cui anche l'infarto del miocardio.

Bene Salute ti offre il rimborso fino al 100% (in caso di ticket del SSN) delle spese rese necessarie da malattia o infortunio per le prestazioni di "alta specializzazione", tra le quali visite specialistiche, accertamenti diagnostici e analisi di laboratorio.

La sua formula a più livelli consente anche di assicurare fino a 5 persone in un unico contratto, offrendo un servizio di assistenza anche a domicilio.

Grazie a Bene Salute potrai beneficiare di tariffe agevolate presso il Network Sanitario Convenzionato in caso di prestazioni sanitarie eventualmente non incluse nella copertura assicurativa selezionata.

Scopri di più sulla polizza Bene Salute.