BENE ASSICURAZIONI ISPIRA IL LIBRO "EARTH" SULL'ARTE CONTEMPORANEA -

Bene assicurazioni ispira il libro "Earth" sull'arte contemporanea

02/10/2018

RASSEGNA STAMPA

Si è chiusa oggi la prima esposizione firmata "Arte in Bene", che per otto mesi ha visto protagoniste le opere dell'artista milanese Manuel Felisi all'interno della direzione generale di Bene Assicurazioni S.p.A.

Il testimone passa ora a Fabio Giampietro, le cui opere rimarranno esposte presso la sede del nostro gruppo fino al prossimo giugno.

Entrambe le mostre fanno parte di un progetto più ampio e fortemente voluto dall'amministratore delegato del nostro gruppo, Andrea Sabìa, volto a favorire l'introduzione di un nuovo elemento di sensibilità nel luogo di lavoro, che possa valorizzare "il bello in sè", promuovendo anche il senso estetico nelle cose che tutti i giorni facciamo.

Le esposizioni - che ogni otto mesi si alterneranno in azienda - vedranno infatti protagonisti alcuni dei più apprezzati e talentuosi artisti contemporanei, che lasceranno il prodotto del loro estro creativo in comodato d'uso gratuito presso la nostra sede centrale.

Al termine di ciascuna mostra, poi, almeno una delle opere verrà acquistata da Bene Assicurazioni S.p.A, per andare a comporre la futura collezione d'arte contemporanea del gruppo.

Nel caso del “maestro del tempo” Manuel Felisi, la scelta è ricaduta su "Tralicci", iconica opera in cui l'artista coniuga diversi ambiti, inserendo nella tela pittura, fotografia e collage, e riuscendo così sapientemente a raccontare «il nostro essere ed esserci, qui e ora».

Un progetto, insomma, quello di “Arte in Bene”, di indubbio rilievo, che ha fatto da apripista a iniziative che intendono modificare la percezione dell'arte in contesti tradizionalmente lontani da essa.

Lo scorso venerdì (28 settembre, ndr), presso la showroom di “Bellavite - NonSoloCarta”, è stato infatti presentato "Earth", il libro pubblicato dall'architetto Massimo Gianquitto che, prendendo proprio le mosse dall'iniziativa di Bene Assicurazioni S.p.A, nasce con l'obiettivo di favorire la trasformazione dei luoghi di lavoro, in gallerie temporanee, in cui giovani artisti esordienti possano esprimere i frutti della loro sensibilità artistica.

Intervistato in occasione dell'evento, Andrea Sabìa ha sottolineato l'importanza di iniziative di questo genere e i benefici che ne possono derivare per l'imprenditoria.

«Earth è sicuramente un progetto visionario - ha dichiarato l'amministratore delegato di Bene Assicurazioni S.p.A - Penso però che l'imprenditoria possa cogliere questo spunto e opportunità in termini evolutivi e culturali. Sono ben lieto di essere parte di un gruppo di lavoro che ha messo impegno nel promuovere questa iniziativa e di dare il mio contributo creativo e intellettuale. Con un piccolo sforzo e un moderato impegno si può mettere al centro il valore della bellezza e rendere i luoghi di lavoro pieni di significato».