Revisione auto: l'informazione al servizio della sicurezza
Autore: Nome Cognome - 19/03/2019

Revisione auto: l'informazione al servizio della sicurezza

Scritto da Redazione il 14/10/2019

Che si tratti di percorrere lunghe distanze o farne un uso quotidiano per andare al lavoro e svolgere mansioni consuete, viaggiare in auto comporta il rispetto di tutta una serie di regole intransigenti riguardanti la sicurezza nella circolazione dei mezzi di trasporto.

Tra queste figura l'obbligo di sottoporre il proprio veicolo ad una revisione periodica, elemento a dir poco fondamentale per la salvaguardia di se stessi, dei propri cari e di chiunque altro.

La revisione dell'auto, infatti, serve a garantire che il veicolo sia in grado di circolare in condizioni di assoluta sicurezza e, inoltre, che le sue emissioni inquinanti e rumorose non superino i livelli stabiliti dalla legge.

A differenza del tagliando – che ha la funzione di check-up periodico "consigliato" per verificare lo stato delle parti dell'automobile soggette a usura – la revisione è un controllo obbligatorio per legge (il decreto ministeriale del 19 maggio 2017, che ha recepito la direttiva europea 2014/45/UE).

I trasgressori, infatti, sono soggetti a sanzioni economiche che vanno da 173 a 695 euro e possono anche subire un provvedimento di sospensione della circolazione fino al momento in cui la revisione obbligatoria non viene effettuata.

Un dato preoccupante, però, riguarda il fatto che, nonostante la notorietà della legge e le rispettive incombenze in termini di sanzione, sono ancora tante le persone poco o per nulla informate in merito all'importanza – oltre che all'obbligatorietà – della revisione.

Vediamo, allora, quando questa va effettuata e quali sono i fondamentali controlli a cui sottoporre la propria vettura.

QUANDO FARE LA REVISIONE

Per quanto riguarda il periodo in cui va effettuata la revisione della propria auto, la legge stabilisce che questa deve essere effettuata la prima volta entro i quattro anni successivi alla data di prima immatricolazione del veicolo.

In seguito, l'auto deve essere sottoposta a revisione ogni due anni, precisamente entro la fine del mese corrispondente a quello in cui è stata effettuata l'ultima revisione.

Per effettuare la revisione ci si può rivolgere agli uffici della Motorizzazione Civile o alle officine private autorizzate.

Parlando di costi, ad oggi questi variano tra i 45 euro (se si sceglie di rivolgersi alla Motorizzazione Civile) e i 66,88 euro richiesti dai centri privati.

Nello specifico, questa seconda cifra comprende 45 euro di costo della revisione, 9,90 per IVA con aliquota al 22%, 10,20 per diritti di Motorizzazione e 1,78 euro per bollettino postale.

Per quanto riguarda, invece, l'entità dei controlli previsti dalla revisione obbligatoria dell'auto, questi interessano, in particolare, i dati i identificazione del veicolo, l'impianto frenante, la visibilità, lo sterzo, gli assi, le ruote e gli pneumatici, l'impianto elettrico e le componenti del circuito elettrico (indicatori di direzione, luci, proiettori), telaio ed elementi ad esso fissati (carrozzeria, portiere, serrature, serbatoio), scarichi, rumori e ulteriori dotazioni del veicolo (in primis le cinture di sicurezza).

Al termine della revisione, un apposito certificato ne riporterà l'esito.

Su questo certificato viene indicato il numero di identificazione del veicolo, la sua targa, il luogo e la data del controllo, la categoria del veicolo, il risultato della lettura del contachilometri al momento del controllo, il risultato del controllo tecnico, eventuali carenze e livello di gravità, la data in cui effettuare la prossima revisione e il nome e la firma di chi l'ha effettuata.

Sono oggetto di controllo nella revisione, inoltre, anche ganci di traino, carrelli appendice, limitatori della velocità e dispositivi per disabili in quanto parte integrante dell'auto.

I TRE POSSIBILI ESITI DELLA REVISIONE

L'esito di una revisione può condurre a tre specifiche conclusioni: "regolare", "ripetere" o "sospeso".

Per quanto riguarda l'esito "regolare", si tratta di un esito positivo che comporta la stampa di un tagliando adesivo con la diciutura "Revisione regolare" da applicare sulla carta di circolazione.

Se l'esito, invece, è "ripetere", la circolazione del veicolo – una volta ripristinate comunque le anomalie riscontrate – è consentita per un mese, scaduto il quale bisognerà effettuare una nuova revisione.

Il tagliando adesivo, quindi, riporterà la dicitura "Revisione da ripetere. Da presentare a nuova vista entro un mese".

Nel caso in cui la revisione dovesse far riscontrare l'esito "sospeso", vorrà dire che il veicolo presenta difetti eliminabili ma talmente gravi da permetterne la circolazione solo per raggiungere un'officina in cui effettuare la riparazione.

In questo caso, sulla carta di circolazione si apporrà un timbro con la dicitura "Sospeso dalla circolazione".

Circolare con un veicolo sospeso dalla circolazione vuol dire non solo rischiare in termini di incolumità fisica sia propria che altrui, ma anche incappare in una sanzione amministrativa la cui cifra minima corrisponde a ben 1.959 euro, senza contare il fermo amministrativo del veicolo per 90 giorni.

...E NON DIMENTICARE L'ASSICURAZIONE

Sempre parlando, però, di obbligatorietà in funzione della sicurezza degli individui in termini di circolazione stradale, un altro dovere periodico soggetto a involontarie dimenticanze è il rinnovo dell'assicurazione auto.

Se ancora non ci hai pensato o stai cercando l'assicurazione auto che meglio si adatta alle tue necessità, ti basterà consultare i principali comparatori (Facile.it e Segugio.it) per trovare AutoFit, la polizza auto full digital ideata da Bene Assicurazioni S.p.A. per soddisfare ogni esigenza attraverso soluzioni smart e convenienti.

AutoFit mette a tua disposizione un qualificato servizio di assistenza clienti sia in fase pre-vendita che post-vendita per una metodologia di acquisto semplice e immediata.

Oltre alla RCA obbligatoria, con AutoFit potrai godere di altre importanti garanzie, tra cui quelle relative agli infortuni del conducente (per proteggere te stesso o chiunque sia alla guida della tua auto), l'indispensabile assistenza stradale e la tutela legale (ricordando sempre che, in caso di incidente con feriti gravi, la procedura penale è d’ufficio).

Tra le garanzie di AutoFit troverai anche le classiche coperture a protezione dell’autovettura (incendio, furto e rapina, atti vandalici, fenomeni naturali, rottura cristalli) e, nel caso della RCA, estensioni di garanzia gratuite per danni causati a terzi dalla circolazione del veicolo, responsabilità civile dei trasportati (cioè i danni che questi possono involontariamente causare durante la circolazione), danni causati ai trasportati (nello specifico a individui su sedie a rotelle durante le operazioni di salita o discesa dal veicolo, effettuate con l'utilizzo di appositi mezzi meccanici stabilmente installati) e ricorso terzi da incendio (danni provocati a terzi dall'incendio del veicolo).

AutoFit copre l'assicurato in Italia, Città del Vaticano, Repubblica di San Marino, Stati dell’Unione Europea, Andorra, Islanda, Liechtenstein, Norvegia, Principato di Monaco, Serbia e Svizzera.

La copertura RCA di AutoFit è valida anche per i Paesi indicati nel Certificato Internazionale di Assicurazione (Carta Verde).

Riservando sempre grande importanza, però, a soluzioni assicurative omnicanale, Bene Assicurazioni – a seconda delle modalità preferite dal cliente per l'acquisto di polizze auto (siano esse tramite web o tramite agenzia) – dispone di agenzie fisiche presenti su tutto il territorio italiano.

I nostri agenti esperti e qualificati sono a tua completa disposizione per fornirti adeguato supporto e orientamento nella scelta della soluzione più adatta a te.

Proprio attraverso la sua rete di agenti, Bene Assicurazioni, per quanto riguarda le soluzioni interamente dedicate ai veicoli a motore, offre anche il prodotto AutoMoto&Van.

Cerca e trova l'agenzia più vicina a te consultando questa pagina sul sito ufficiale di Bene Assicurazioni S.p.A e selezionando la tua località di residenza.